Scrivere il Progetto di Vita

Corso di formazione per imparare gli elementi di base del Progetto di vita (legge 328/2000)

Scrivere il Progetto di Vita
corso: per famiglie e professionisti

 

1. Progetto di vita, Durante e Dopo di noi

Inquadramento generale della tematica: la normativa e i diritti esigibili.
Il lavoro di rete con le Istituzioni

 

2. Progetto di vita: le costituenti

Il Progetto di vita si fonda su tre cardini principali che verranno illustrati:

• Desideri,

• Bisogni di sostegno

Componenti comportamentali della persona con disabilità.

 

3. Autodeterminazione e adultità: l’analisi del desiderio

Cosa vuole dire essere adulti? Significa prima di tutto poter fare delle scelte, dalla più semplice alla più complessa. Il Progetto di vita deve abilitare le scelte, ovvero rendere la persona capace e consapevole di poter decidere cose che lo/la riguardano da vicino.

 

4. Strumenti per l’empowerment delle persone con disabilità

Rassegna di alcuni strumenti utili, come ad esempio l’Agenda visiva e la Token Economy. Si daranno gli elementi di base per capire se possono adattarsi, e come, alla propria realtà

 

5. Analisi funzionale dei comportamenti problema

A cosa sono dovuti i Comportamenti Problema e come riuscire a ridurli e a estinguerli? L’Analisi funzionale è la metodologia più utilizzata e maggiormente efficace. Durante il corso la si illustrerà e si daranno indicazioni su come applicarla correttamente

 

6. Scrivere il Progetto di vita (base)

Presentazione di alcune tecniche di base per scrivere un Progetto di vita; quali sono gli elementi a cui prestare attenzione e come renderlo attuabile

 

Solo per famiglie:

una webcall di 1 ora per descrivere la situazione familiare e identificare i pilastri del futuro
Progetto di vita

 

Totale costo corso                                                                                                                 260€

Autismo e Disabilità
impara il lavoro con le famiglie (Coach Familiare)

Corso per professionisti

 

1.Imparare un nuovo linguaggio… anche sul web Personal Branding e Coach Familiare

Perché è importante fare Personal Branding
Gli effetti sulla tua professionalità e visibilità
Come integrarsi nel Team del Coach Familiare

 

2.La definizione degli obiettivi di benessere

Il lavoro con la famiglia, il Progetto di vita, il Dopo di Noi…ruotano tutti attorno alla corretta definizione degli obiettivi di benessere. Impareremo a scriverli e declinarli in maniera corretta

 

3.Comportamenti problema e strategie di fronteggiamento

Fronteggiare i comportamenti problema non è facile, serve conoscere a fondo alcune dinamiche e alcune metodologie che servono a poter agire in sicurezza e con efficacia.  

 

 

4.Dinamiche familiari invischianti

All’interno di una famiglia possiamo trovare delle dinamiche relazionali che non permettono la piena crescita delle persone con disabilità verso l’adultità. Le chiamiamo “invischianti” perché senza rendersene conto ci si trova a restare imprigionati in alcune consuetudini, a fare le cose “come si sono sempre fatte”. Ma non sempre è la modalità migliore per farle…

 

 

5.Come comunicare con la famiglia – parte 1

Le basi della comunicazione con le famiglie. Nel caso di persone con disabilità, ci sono tutta una serie di specificità che bisogna conoscere per rispettarle e adeguarsi.

Il corso darà indicazione di alcune tecniche specifiche per costruire la relazione e la collaborazione con la famiglia.

 

 

6. Come comunicare con la famiglia – parte 2

Approfondiremo la comunicazione con le famiglie e simuleremo faremo casi reali per illustrare come costruire la relazione e la collaborazione con la famiglia.

 

7.Scrivere il Progetto di vita (avanzato)

Tecniche e metodologie per la scrittura del Progetto di vita. Verranno presentati casi reali e fatte alcune simulazioni.

 

Totale costo corso                                                                                                  710€

Programmazione 2023 in corso di definizione

 

Orario: 20,00 e le 22,00

Mezzo: webinar (ti verrà inviato il link)

 

 

SE NE VUOI SAPERE DI PIU’
CONTATTACI SUBITO

Cosa devi sapere prima di iscriverti

Cosa si ottiene con il corso?

Frequentando il corso Autismo e disabilità: impara il lavoro con le famiglie (Coach Familiare) acquisirai nozioni teorico/pratiche per operare su casi concreti. Si impareranno le basi del Progetto di vita per capire cos’è, quali vantaggi dà e come si realizza nel concreto.

Chi può acquisire la metodologia del Coach Familiare e quindi frequentare il corso denominato Autismo e Disabilità: Durante e Dopo di Noi?

Requisito minimo è avere ottenuto la laurea triennale in: Psicologia o Scienze e tecniche psicologiche o Pedagogia o Educatore nei servizi per l’infanzia o di Educatore sociale e culturale (valgono anche lauree equivalenti)

I familiari possono partecipare come uditori, usufruendo di una quota molto ridotta e senza possibilità di intervenire nel dibattito.

Quanto costa iscriversi al corso?

Scrivere il Progetto di Vita

Costo corso 260€

Per conoscere i propri diritti e le modalità per farli valere.
Il corso ha l’obiettivo di dare le indicazioni di base per saper impostare la redazione del Progetto di vita (legge 328/2000).

•  Professionisti (è la base da cui partiranno per frequentare il corso Autismo e Disabilità

•  Familiari

•  Persone interessate

 

Autismo e Disabilità, impara il lavoro con le famiglie (Coach Familiare)

Costo corso 710€

Questo modulo è riservato a:

•  professionisti

•  neolaureati

che vogliono imparare la metodologia per supportare le famiglie a gestire diversamente la disabilità.

 

 

Diventare dei professionisti nel mondo della disabilità significa diventare un supporto per famiglie ed aziende ed aiutare le persone disabili ad integrarsi nella società moderna.

Il professionista che usa la metodologia del Coach Familiare, ad esempio è in grado di supportare la famiglia:

•  nel difficile rapporto con le istituzioni (Comuni ed Asl)

•  nel predisporre un Progetto di Vita degno di tale nome

•  nell’imparare a programmare ed a gestire il Dopo di NOi

 

Aspetti troppo spesso trascurati che impediscono, troppo spesso, alla famiglia di godere di una vita “normale” (uscire per una pizza, incontrarsi con amici, ecc.)

 

La cifra comprende i materiali didattici e l’entrata nel network del Coach Familiare.

Il network si propone di diffondere i contenuti della metodologia al fine di generare opportunità professionali per chi ha seguito con profitto la formazione.

I DOCENTI DEL CORSO

Pietro Berti Serena Cartocci libro una vita dopo di noi - Coach Familiare

I docenti del corso “Autismo e disabilità: gestire le situazioni problematiche e programmare il Dopo di Noi (metodologia del Coach Familiare)” sono il Prof. Pietro Berti (Psicologo) e
Serena Cartocci (Psicologa e psicoterapeuta). Da oltre 15 anni lavorano con la disabilità e che hanno perfezionato la metodologia di lavoro.

Ecco cosa dice chi ha già frequentato i nostri corsi basati sulla metodologia del Coach Familiare

Dott.ssa Alessia Lacovara

Alessia Lacovara Coach

“Il corso permette di arricchirsi umanamente e professionalmente. Durante le lezioni si partecipa attivamente, mettendosi subito alla prova. Il tutto è arricchito da consigli pratici e simulazioni che permettono di sentirsi pronti al mondo del lavoro.”

 

Dott. Gian Maria Figliuolo

Gianmaria Figliuolo Coach

“Grazie al corso da Coach ho appreso un metodo alternativo rispetto ai classici modelli di aiuto alla persona. Il focus del corso, incentrato sulla disabilità, offre validi strumenti che permettono la presa in carico e l’aiuto non solo del singolo ma dell’intero contesto familiare.

 

Dott.ssa Giulia Di Bartolo

Giulia Di Bartolo Coach

“La qualità dei temi trattati e la modalità con cui sono stati affrontati mi hanno dato la possibilità di avvicinarmi ancora di più al mondo della disabilità adulta. Ho ricevuto consigli pratici e applicabili nell’immediato. Se si ha il desiderio di lavorare in questo campo, bisogna mettersi alla prova e investire su sé stessi.”

 

Dott. Simone De Marco

Simone De Marco Coach

“Quando si finisce l’Università ci si sente un po’ spaesati, non si sa bene cosa fare e come farlo. Spesso un corso di studi fornisce molte teorie, ma pochi strumenti pratici. Acquisire la metodologia del Coach Familiare mi ha permesso di conoscere alcune nuove teorie, ma soprattutto mi ha mostrato concretamente come metterle in pratica. Ho trovato questo corso essenziale nella mia formazione per poter applicare la mia professionalità a supporto di persone con disabilità e delle loro famiglie.”

 

Dott.ssa Ilenia Rao

Ilenia Rao Coach

“Prestare aiuto alla persona con disabilità, senza dimenticarsi degli affetti e del contesto in cui vive, è uno dei capisaldi del corso di formazione. La metodologia e i consigli pratici hanno sicuramente arricchito le mie conoscenze e mi permetteranno di avere una visione delle cose migliore nel mio futuro lavoro.

 


Acquisisci anche tu la metodologia del Coach Familiare
partecipando ai corsi

FAD Conoscitivo

Per i familiari

Webinar

Vuoi conoscere in cosa consiste la metodologia del Coach Familiare? Dove è nata, come si è sviluppata, come e chi la può applicare? Questo modulo illustra in modo semplice e veloce questi aspetti.

Parte Teorica FAD

Disabilità e ICF

Storia del metodo e fondamenti teorici

Fasi e strumenti

Per i familiari

Webinar

Una metodologia non è affidabile se non nasce da solide basi teoriche. La metodologia del Coach Familiare deriva dallo studio e dall’esperienza sul campo di professionisti che l’hanno pensato, progettato, realizzato. Nella prima parte del corso, verranno approfondite le radici teoriche della metodologia: la Psicologia di Comunità, il sistema ICF (International Classification of Functioning, disability and health) e la legge 328/2000.

I Comportamenti Problema: riconoscerli e gestirli

Comportamenti problema

Analisi funzionale

Tecniche di gestione non violenta

Per i familiari

Webinar

16 ore in aula oppure FAD

Nella vita di tutti i giorni, vi sono comportamenti strani, bizzarri che vengono messi in atto da persone con disabilità…. e poi ci sono i comportamenti-problema, ovvero quei comportamenti che per la loro natura possono portare ad una limitazione della vita di relazione con altre persone. Spesso portano a sofferenza e a senso di impotenza. Pensiamo a comportamenti aggressivi verso sé o verso altri, oppure sconvenienti dal punto di vista sociale. Questo modulo darà gli strumenti per saper riconoscere questi comportamenti e per iniziare il percorso di riduzione o estinzione degli stessi.

Analisi del desiderio e obbiettivi di miglioramento

Analisi del desiderio

Individuazione degli obbiettivi di miglioramento

Stesura del contratto

Comunicazione con la famiglia

Per i familiari

Webinar


16 ore in aula

Vivere con la disabilità non sempre è facile; ci possono essere situazioni dove la realtà di tutti i giorni è così pesante che viene a interrompersi una naturale tendenza dell’essere umano, ovvero la capacità di desiderare e di costruirsi un domani migliore.
Uno dei presupposti della metodologia del Coach Familiare è proprio la costruzione del Desiderio, inteso come volontà di migliorarsi con passi programmati. Il modulo darà gli strumenti per realizzare l’analisi del desiderio delle famiglie e per aiutarle a sbloccare la parte costruttiva e progettuale della loro vita.

Comunicare in situazioni difficili e le dinamiche familiari “invischianti”

Comportamenti problema

Analisi funzionale

Tecniche di gestione non violenta

Per i familiari

no

Webinar


16 ore in aula

Di fronte a problemi di relazione con altre persone, la prima valutazione da fare è quella della comunicazione. Come comunicano le persone in famiglia? Con quali modalità, e quali feedback si danno? Sapere riconoscere le modalità comunicative è molto importante anche per sapere distinguere le dinamiche “invischianti”, ovvero quelle forme di comunicazione nelle quali ci si trova imprigionati e che si ripetono ogni giorno in maniera uguale.
Il modulo darà le conoscenze necessarie per saper comunicare in maniera efficace anche in situazioni difficili, sapendo allo stesso tempo dare suggerimenti su come migliorare la comunicazione interpersonale.

Esperienza in famiglia abilitante come Coach Operativo con supervisione

 

Modulo non incluso nelle sessioni in webinar.

Per i familiari

no

Webinar

no

16 ore

Si richiede un’esperienza pratica di almeno 16 ore presso una famiglia. La pratica può essere svolta in due modalità: o affiancando una persona già formata, oppure trovando una famiglia disponibile e avendo la supervisione costante del percorso.
La pratica deve essere completata entro un anno dalla conclusione dell’ultimo modulo in aula.

Immagina te stesso di fronte ad un comportamento problema.
Ti piacerebbe apprendere un metodo testato e validato sul campo per padroneggiarlo?

Impara anche tu la metodologia del Coach Familiare
contattaci subito per sapere come fare