Tonita Antonia Bevilacqua

Dott.ssa Tonita Antonia Bevilacqua

Sono Bevilacqua Tonita Antonia e frequento la Magistrale in Psicologia dei gruppi, delle comunità e delle organizzazioni.
Grazie allo stage di 100 ore richiesto dal mio percorso universitario, svolto presso un’associazione di volontariato che lavora sul territorio di Chieti-Pescara, ho avuto modo di capire quanto sia fondamentale il ruolo svolto dalla comunità e dai servizi del territorio nel supportare persone con disabilità. Dopo questa esperienza ho sentito il bisogno di imparare ad agire in modo concreto per essere d’aiuto, come professionista, a tutte quelle persone che hanno delle difficoltà. Il corso da Coach Familiare mi ha permesso di concretizzare questo mio desiderio, insegnandomi la metodologia e fornendomi tutte le informazioni utili per agire direttamente con le famiglie e con la persona interessata, per migliorarne la qualità di vita. Centrale nella mia riflessione è stato anche il tema del “Dopo di noi” e quanto ancora può essere fatto per costruire una società che incoraggi l’inclusione e sia supportiva nei confronti di tutte quelle persone che sentono il bisogno di diventare autonome, evitando così soluzioni affrettate e non idonee. La soluzione individuata, grazie al lavoro di tesi, è stato il Cohousing, con la speranza che l’istituzionalizzazione venga il più possibile limitata e tutti possano avere la possibilità di vivere la quotidianità in un posto che è possibile chiamare casa.

I suoi articoli

Dopo di Noi e Progetto di Vita: il caso di Angelica

Alcune famiglie hanno richiesto la nostra consulenza in merito al Dopo di Noi e Progetto di Vita individualizzato e su come realizzarlo. Abbiamo incontrato alcune di loro, fra cui la famiglia di Angelica, per conoscerle e decidere insieme gli obiettivi.

Il progetto di cohousing "Le Case Comuni"

Si descrive il progetto di cohousing "Le Case Comuni". Una di queste “Case Comuni” è nata nel 2013 a Milano, quando la Fondazione La Comune si è chiesta come poter rendere praticabile il diritto ad una vita indipendente per i giovani con disabilità intellettiva-relazionale.

Il Dopo di noi con laboratori di Cascina Rossago

L’esempio di Cascina Rossago ci mostra come anche una struttura residenziale per persone con disabilità possa essere un’opzione valida per il Dopo di Noi con laboratori dove sviluppare le proprie abilità.

Autistici adulti: il bisogno di una progettualità che tracci la rotta

Ci sono strumenti che consentono agli autistici adulti di progettare il presente e il futuro in modo ottimale ed è su questo che dobbiamo puntare per poter ottenere la qualità di vita migliore possibile.

Contatta il team