Progetto di vita: cos’è e perchè è utile per le famiglie

Cos’è il Progetto di vita?

Con “Progetto di vita” si intende un documento scritto, che ha valore legale, poiché stabilito dalla Legge 328/2000 art. 14.

Questa legge prevede la realizzazione di un progetto individualizzato per la persona disabile e per la propria famiglia, costruito con dei professionisti, che si occuperanno di compiere un’analisi dei bisogni e dei desideri del richiedente, costruendo un percorso pensato su misura.

Procediamo con ordine.

Cosa dice la legge 328/2000 e un esempio concreto 

La legge 328/2000, “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali”, all’art.14 riporta che, per la piena integrazione delle persone disabili, il Comune, d’intesa con le aziende sanitarie locali, predisponga, su richiesta dell’interessato, un progetto individuale.

Detto in altre parole, vuol dire che la legge prevede la strutturazione da parte dei soggetti predisposti, di un progetto disegnato su misura per la persona disabile, che lo tuteli e ne garantisca i diritti e le volontà nel tempo.

Facciamo un esempio concreto.

Una famiglia con un soggetto disabile richiede un progetto di vita.

Questo verrebbe strutturato rispondendo ai bisogni espressi nella richiesta e alle necessità che la situazione richiede.

Si valuterebbe per esempio l’adeguatezza di un progetto domiciliare piuttosto che residenziale o viceversa, sulla base di diversi elementi analizzati e concordati in fase di ideazione con la famiglia e le diverse parti chiamate in causa:

  • Comune;
  • ASL;
  • vari professionisti.

Perchè è utile il Progetto di vita?

Il Progetto di vita è utile poiché è una garanzia che nel corso del tempo vengano sempre rispettati i diritti e i desideri del richiedente, concordati in fase di stesura del progetto.

Lo scopo è infatti quello di lasciare una traccia scritta del percorso, che si intende intraprendere, anche nel “Dopo di noi” quando i familiari della persona con disabilità non ci saranno più, o non potessero più occuparsene.

A richiederlo, infatti, può essere la persona disabile o, nel caso in cui questa si trovi impossibilitata a farlo, l’amministratore di sostegno.

Il progetto di vita è allo stesso tempo è un documento flessibile e questo permette di aggiornarlo con il passare del tempo, adattandolo alle esigenze.

L’idea di progetto e la sua successiva stesura avviene con l’incontro tra:

  • i richiedenti (persona con disabilità e familiari)
  • il Comune
  • l’ASL di competenza
  • tutti i professionisti chiamati a partecipare.

Chi sono i soggetti coinvolti nel Progetto di vita?

Il Progetto di vita coinvolge diverse realtà.

La partecipazione di molte figure al progetto è necessaria affinchè ognuna di essa porti nel progetto la propria professionalità, che andrà a costruire un quadro completo dei bisogni della persona e dei modi con cui rispondere a questi.

La persona con disabilità e la famiglia portano con sé i desideri di un percorso, che andrà a realizzarsi e che rappresenterà letteralmente la loro vita.

E’ quindi inevitabile e necessario che siano partecipi e attivi nella realizzazione, essendone i diretti interessati.

I vari soggetti coinvolti nel progetto:

  • il Comune
  • le ASL
  • i professionisti interessati (assistenti sociali educatori, psicologi, operatori)

portano con sé le proprie conoscenze e le mettono al servizio del richiedente, fornendo sostegno specialistico e supportandolo nella buona realizzazione di questo percorso.

L’incontro tra le parti dà vita al progetto stesso, il cui percorso può essere anche lungo e complesso, e che può portare con il pieno accordo fra le parti.

In questo caso, tutti firmeranno il progetto che diverrà operativo.

In caso contrario, ovvero che non si arrivi ad una conclusione comune su alcune questioni, si può chiedere al Giudice tutelare di esprimersi, e il suo parere sarà vincolante.

Tutti noi professionisti però lavoriamo continuamente per evitare di arrivare davanti al Giudice Tutelare, ma per giungere ad una soluzione comune e soddisfacente per tutti.

Vuoi avere maggiori informazioni sul Progetto di vita?

Contattaci

Chiama